Le pagelle della Lazio – Immobile è sempre re, male Luis Alberto e Marusic

Le pagelle di Lazio-Napoli

Strakosha – Male sul tiro di Albiol che poi porta al gol di Milik annullato, sui gol (validi)  può poco e per il resto è poco impegnato. Voto 5,5

Luiz Felipe – Nei primi minuti tiene, poi Insigne gli scappa una volta e va in affanno anche mentale. Esce per un problema fisico. Voto 6

Acerbi – Il migliore dietro. Ha personalità e si vede, non accusa l’impatto dell’esordio all’Olimpico, sfiora anche il gol del pareggio con un colpo di testa imperioso, ma il palo gli nega la gioia. Voto 6,5

Radu – E’ il solito lottatore, ma sul gol di Milik tiene in gioco Callejon che serve l’assist per il polacco. Nella ripresa regge, nervoso nel finale. Voto 5,5

Marusic – Non attacca e non difende. Quindi, esattamente, cosa fa? Poco o nulla. Benino in avvio, poi sparisce. Sul gol di Insigne dimentica che un quinto deve anche marcare. Voto 4,5

Parolo – Fa un lavoro mostruoso su Koulibaly, difende e attacca. Una sua spizzata regala a Immobile la palla del 2-2. Cala nel finale quando comincia a mancare l’ossigeno e Inzaghi lo sostituisce con Cataldi. Voto 6

Badelj – Parte bene, si prende il centrocampo e domina la scena nei primi 25′. Fa filtro e detta i tempi, poi quando il Napoli alza i ritmi e si impossessa della mediana va in crisi. Nella ripresa esce sfinito. Voto 6

Milinkovic-Savic – E’ una corazziere, ha iniziato due settimane dopo gli altri e si vede. Ha fisico e tecnica, ma spesso perde i contrasti e non è incisivo come ci si aspetterebbe. Troppo fioretto quando servirebbe la sciabola. Ma Inzaghi non lo toglie, sperando in una sua giocata che, però, non arriva. Voto 5

Caceres – Garra e cuore, la solita esuberanza, ma non arriva mai sul fondo e in fase offensiva non si vede. Sul taglio di Callejon perde la bussola e apre il campo allo spagnolo. Voto 5,5

Luis Alberto – Spento, poco incisivo. Spreca la prima occasione della partita su assist di Immobile, poi non trova mai la posizione ed esagera spesso tentando la giocata fine a se stessa. Prevedibile e senza spunti. Voto 5

Immobile – Fa un gol da cineteca, geniale, da copertina. Scegliete voi. Tiene da solo il reparto, assiste i compagni, trascina e dà l’esempio. Ma non basta. Ed è un peccato. Voto 7,5

Correa – Prova a dare un po’ di luce, ma non sempre ci riesce. Ha voglia, questo sì, riesce a mettere una buona palla in mezzo, ma i compagni non la sfruttano. Voto 6

Bastos – Prima appare goffo, poi miracoloso su Milik. Non commette errori particolari, ma non dà mai molta sicurezza. Voto 6

Cataldi – Pochi minuti nell’assalto finale. Voto Ng

Web Hosting

Inzaghi – I difetti sono gli stessi: scarsa tenuta mentale e blackout difensivi. La Lazio fa 25′ di alto livello, poi cala e il Napoli si prende tutto. Nella ripresa, i cambi non sortiscono gli effetti sperati, anche perché le idee sono spesso annebbiate e le gambe pesanti come piombo. Voto 5

Be the first to comment on "Le pagelle della Lazio – Immobile è sempre re, male Luis Alberto e Marusic"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*