Luan Capanni, parla il padre: “La Lazio è stata la sua scelta, il Flamengo voleva tenerlo. E’ un 10, da lui aspettatevi impegno”

Una trattativa ufficializzata solo nei giorni scorsi, ma conclusa da tempo, tanto che il giovane Luan era già in Italia da un po’, aveva scelto casa e si era messo a studiare l’italiano. Capanni è un classe 2000, arriva dal Flamengo da svincolato, in patria è considerato un diamante grezzo, un talento sul quale lavorare, il club rubonegro lo avrebbe tenuto con sé, era uno degli elementi più in vista delle sue giovanili, gli aveva prospettato una ricca offerta di rinnovo, declinata però dal ragazzo. Retroscena svelato dal papà di Luan, Ricardo Capanni, che ha parlato ai microfoni di ssLazioBrasil.com.br: “E’ stata una sua decisione, il Flamengo ci aveva proposto il rinnovo, ma la Lazio è stata una scelta di Luan. Per lui l’Italia è un sogno, queste sono le origini della nostra famiglia, non ci ha pensato un attimo a dare la sua preferenza alla Lazio che considera un grande club, con una grande storia e con un grande futuro”. Capanni è entusiasta della sua nuova avventura, è voluto sbarcare in Italia il prima possibile, er già da un mese e mezzo a Roma, gli è servito per adattarsi, per capire la nostra cultura, per farsi trovare pronto: “Il suo adattamento in questo primo periodo ci ha sorpreso, credo che con l’aiuto dei professionisti che lavorano nel club, si abituerà bene al calcio europeo, alla lingua. Sono convinto che con la Lazio creerà una bella storia”. Ma che giocatore è Luan Capanni? Il papà lo descrive in modo minuzioso: “E’ sempre stato utilizzato, con successo, come trequartista, come un centrocampista offensivo, perché ha fisico, ha l’ultimo passaggio e vede la porta. Ma è a disposizione dell’allenatore per giocare dove lui riterrà più giusto. I tifosi devono aspettarsi impegno e tanta grinta per onorare questa splendida maglia”. Le premesse, insomma, sono le migliori.

Web Hosting

Be the first to comment on "Luan Capanni, parla il padre: “La Lazio è stata la sua scelta, il Flamengo voleva tenerlo. E’ un 10, da lui aspettatevi impegno”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*