‘Lazio Amarcord’ – 1/08/1999: Ajax-Lazio 2-3. Boksic incanta Amsterdam

Dopo aver battuto gli spagnoli dell’Atletico Madrid, la Lazio doma anche i padroni di casa dell’Ajax e si aggiudica, con merito, il quadrangolare di Amsterdam. Mattatore assoluto della partita è stato, senza dubbio, Boksic, che ha segnato un gran gol di testa, ispirato l’azione del rigore realizzato da Mihajlovic e servito a Nedved un prezioso assist (al termine di una meravigliosa serpentina), col tiro del ceco finito sfortunatamente sul palo.

L’Ajax ha riaperto la partita sul finire del primo tempo con una rete di Knopper, ma Andersson ha riportato la Lazio a distanza di sicurezza a mezz’ora dalla fine. Le emozioni sono proseguite fino al triplice fischio con la doppietta del centrocampista olandese e il gol fantasma su meraviglioso colpo di tacco di Couto. Finisce così, con la Lazio in trionfo nello stadio De Meer di Amsterdam.

La stella di Boksic ha cancellato dai pensieri dei tifosi della Lazio la delusione per il mancato acquisto del sogno di mercato Anelka: “Se Alen continua così è davvero inutile parlare del francese. Il lavoro di gruppo sta proseguendo molto bene. In attacco non c’è alcun problema ho cinque giocatori di valore assoluto. La difesa ha preso due gol ma senza responsabilità: è un reparto che proprio non mi preoccupa, è uno dei più forti”, ha dichiarato il tecnico Ericksson a fine partita.

TABELLINO

AJAX: Grim, Mokoena (79′ Kanu), Van Halst (89′ De Cler), Verlaat, Piquè, Gronkjaer (46′ Bobson), Winter, Knopper, Witschge, Wamberto, Arveladze (79′ Culina). A disp.: Menzo e Lanzaat. All. Wouters.

LAZIO: Marchegiani, Negro, Nesta, Mihajlovic, Favalli (56’ Gottardi), Lombardo, Stankovic (46’ Sensini), Veron, Nedved, S.Inzaghi (46’ Andersson), Boksic (56’ Couto). A disp.: Ballotta, Pinzi, Di Fiordo. All. Eriksson.

Arbitro: Wegereef (Olanda).

Marcatori: 15′ Boksic, 20′ Mihajlovic (rig), 39′ Knopper, 59′ K.Andersson, 71′ Knopper.

Be the first to comment on "‘Lazio Amarcord’ – 1/08/1999: Ajax-Lazio 2-3. Boksic incanta Amsterdam"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*