Lazio, Wesley rompe il silenzio: “Resto al Brugge”

Fino a due settimane fa, Wesley Moraes, attaccante brasiliano del Brugge, sembrava a un passo dalla Lazio. Poi, però, il club ha avviato una serie di riflessioni riguardo alle caratteristiche del nuovo attaccante da affiancare a Immobile, sul prezzo del cartellino del giocatore (il Brugge continuava a chiedere 14-15 milioni); non solo: la Lazio si è dovuta anche scontrare con le difficoltà nel cedere Felipe Caicedo. E così ecco che la trattativa per portare Wesley a Roma si è arenata. E ora è proprio il giocatore verdeoro a prendere la parola e a chiudere la questione: “Ho deciso, rimango al Brugge -ha dichiarato in mixed zone dopo la gara con l’Eupen-, ho voglia di segnare ancora tanto e giocare la Champions. Il mio valore può crescere ancora e qui posso fare bene”. Parole chiare, difficile interpetarle come un voler mettere fretta alla Lazio, che dal canto suo sta valutando altri profili: Lucas Perez su tutti, ma anche altri nomi ancora segreti. Per concretizzare il tutto, però, serve che si trovi una sistemazione a Felipe Caicedo.

Web Hosting

Be the first to comment on "Lazio, Wesley rompe il silenzio: “Resto al Brugge”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*