Serie A, Parma salvo: partirà da -5, stangato Calaiò

PARMA, ITALY - SEPTEMBER 19: Emanuele CalaiÚ of Parma Calcio reacts during the Serie B match between Parma Calcio and Empoli FC on September 19, 2017 in Parma, Italy. (Photo by Getty Images/Getty Images)

Il Parma resta in Serie A. La squadra allenata da Roberto D’Aversa, dunque, giocherà nel massimo campionato anche se dovrà scontare cinque punti di penalizzazione perla tentata combine di Parma-Spezia, ultima giornsta dello scorso campionato cadetto. Mano pesante, invece, nei confronti dell’ex attaccante di Napoli e Pescara Emanuele Calaiò, al quale è stato riconosciuto il tentato illecito punito con due anni di squalifica e un’ammenda di 20.000 euro, in relazione al suo deferimento per gli sms sospetti indirizzati ad alcuni giocatori dello Spezia. Ecco il comunicato ufficiale: “Ebbene alla luce dei principi testé enunciati, questo Tribunale ritiene provato che il Calaiò, nell’inviare all’ex compagno De Col i messaggi in questione, abbia posto in essere il tentativo di illecito previsto dall’art. 7, comma 1, CGS, irrilevante essendo che, nello specifico, a tutto voler concedere, questi possa essersi riferito unicamente alla propria incolumità fisica. E’ di tutta evidenza, invero, che anche la sollecitazione e/o l’invito ad omettere interventi di gioco sulla propria persona, ove accolta, possa ritenersi idonea, quanto meno in termini di tentativo, ad alterare l’andamento e/o lo svolgimento della gara”. Il Parma ha annunciato ricorso.

Be the first to comment on "Serie A, Parma salvo: partirà da -5, stangato Calaiò"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*